salta al contenuto

Ricerca di famiglie disponibili

Di seguito vengono pubblicati gli appelli per minori cosiddetti “special needs” (l’indicazione del nome è di fantasia), che presentano problemi neurologici, psichici, genetici, e che non hanno trovato la loro famiglia tra quelle che hanno già presentato domanda per l’Adozione Nazionale al Tribunale per i Minorenni di Milano.

Le persone che desiderano rendersi disponibili possono inviare una mail a cancelleriaadozioni.tribmin.milano@giustizia.it, indicando il minore per il quale si intende offrire la disponibilità e allegando lo specifico modulo debitamente compilato.

Verrà dato seguito solo alle presentazioni ritenute adeguate alle singole situazioni e si invita pertanto ad astenersi da telefonate che non potranno ricevere altro tipo di riscontro.

Scarica il documento - Modulo Appelli

Appello per GIORGIA

Giorgia è una bambina nata nel dicembre del 2023.

È una bimba sorridente e curiosa, cresce bene anche se rimane minuta. Ha la testolina un po' piccola per cui si pensa possa sviluppare nel tempo un ritardo psicomotorio; ha iniziato da poco a fare un po' di fisioterapia per aiutarla a rilassarsi.

Giorgia cerca un papà ed una mamma disposti a seguirla nel suo cammino.

Appello per FRANCESCO

Francesco è un bel bambino di pochi mesi con folti capelli scuri. Gli piace stare in braccio, fare il bagnetto, sorride e inizia a riconoscere i volti e le voci familiari. Beve volentieri il latte dal biberon e cresce regolarmente.

Ha una malformazione al cuore per cui dovrà essere operato quando sarà un po' più grande e ha un'anomalia cromosomica che rende un po' incerto il suo futuro.

Francesco è un combattente: per questo attende di trovare una mamma ed un papà disponibili ad affrontare al suo fianco le difficoltà.

Appello per SILVIA

Mi chiamo Silvia e sono nata nel 2021.

Sono molto seguita dai medici perché ho alcuni problemi psicomotori e cognitivi in una sindrome che si chiama Turner, con una situazione cromosomica complessa.

Sono piccola, solare, curiosa e sorridente, vivo in una famiglia in attesa di trovare un papà e una mamma che si occupino di me per sempre.

Intanto vado all'asilo nido e l'anno prossimo andrò alla scuola materna.

Aggiornamento appello per TOBIA - 22 Maggio 2024

Tobia ha compiuto 16 mesi e sta dimostrando di avere “stoffa e carattere”.

Grazie agli interventi riabilitativi ha fatto progressi: ha iniziato a muovere un poco le gambe e le braccia, ha iniziato a vocalizzare e come prima parolina ha imparato a pronunciare il nome di un infermiere.

Riconosce e distingue gli operatori sanitari che si prendono cura di lui e, ai più simpatici, regala un piccolo sorriso.

Viene ancora nutrito attraverso un sondino ma ora deglutisce bene la saliva e mantiene intatta la sua capacità di respirare autonomamente.

La sua assistenza rimane impegnativa, ma la sua voglia di vivere e la sua bellissima capacità di stabilire un contatto affettivo con chi si occupa di lui accresce il desiderio di dargli una famiglia ed una casa.

Appello per TOBIA

Tobia e’ un bambino di 8 mesi affetto da una rara malattia genetica che interessa i muscoli e che gli impedisce di muoversi e di alimentarsi da solo, ma non di respirare autonomamente.

Nonostante la sua immobilita’ osserva curioso le persone e segue i loro movimenti con i suoi occhioni azzurri accennando un sorriso.

La sua assistenza e’ impegnativa; per questo risiede in una struttura in provincia di Como dove viene assistito con cura e sottoposto a frequenti trattamenti riabilitativi.

Aspetta di trovare un genitore che gli voglia bene.

Appello per ALESSANDRO

Alessandro è un ragazzino di quasi 14 anni, che dimostra meno della sua età. Ha disturbi dell’attaccamento e difficoltà a gestire le emozioni, a causa di precedenti esperienze familiari traumatiche. Oggi vive in comunità, dove si è affidato agli educatori.

Frequenta la scuola media, è capace di imparare ed è intuitivo, pur con delle difficoltà. E’ un ragazzino fantasioso e creativo, simpatico, amante della chiacchiera e ironico, gradisce la buona cucina.

Pensa al suo futuro: “Sono curioso di avere dei nuovi genitori, anche se mi fa un po’ paura”

Hanno così trovato la loro famiglia:

GABRIELE, nel mese di febbraio 2024

Sono Gabriele e ho poco meno di due mesi. Ho un problema al cuore e ho tre cromosomi 21 anziche’ due come gli altri bambini, per cui i dottori dicono che ho la sindrome di Down. Non capisco perche’ i grandi si spaventino quando dico questo. In fin dei conti noi bambini superdotati in fatto di cromosomi siamo docili, affettuosi e socievoli.
Forse i grandi fanno fatica ad accettarci perche’ la nostra sindrome si riconosce subito quando camminiamo per strada. O forse perche’ siamo persone che avranno sempre bisogno di un aiuto, anche da grandi.
Mi piacerebbe tanto trovare un papa’ e una mamma che cerchino i miei talenti e mi aiutino a farli fruttare, senza pregiudizi.

EMMA, nel mese di ottobre 2023

Cercasi una mamma ed un papà.
Sono Emma, tra poco compirò un mese, ho la sindrome di Down e per questo mi considerano una bambina “special needs”. In realta’ i miei “bisogni” sono gli stessi di qualsiasi altro bambino: le cure e l’amore di una famiglia, l’affetto di tanti amici, poter andare a scuola e quando saro’ adulta trovare un’occupazione.
In una cosa sola sono “speciale”: chiedo vicinanza e cura sempre, anche quando sarò grande.

MARTINA, nel mese di giugno 2023

Martina, affetta da una rara malattia genetica, ha solo due mesi e cerca una famiglia che le voglia bene.
Ha problemi di udito ed è alimentata attraverso un sondino. Dovrà affrontare diversi interventi ma, alla fine, con l’amore e le cure dei genitori avrà uno sviluppo regolare come tutti i bambini.

CARLO, nel mese di giugno 2023

Carlo è un bel bambino di 7 mesi. E’ portatore della Sindrome di Down, è un bambino molto dolce e affettuoso. Presenta alcune problematiche connesse all’alimentazione anche se il piccolo sta bene e cresce regolarmente. Carlo ha un grande bisogno di essere accolto in una famiglia affettuosa in cui crescere e che abbia cura di lui nel suo percorso di crescita.

FABIO, nel mese di giugno 2023

Fabio è un bambino bello e affettuoso, nato prematuro nel settembre del 2021. A causa di alcune sofferenze perinatali, riscontra un certo ritardo psico-motorio - al momento non ancora quantificabile - ma è socievole, vivace e reattivo.
È molto gioioso e curioso, ed è in attesa di una famiglia amorevole pronta ad accoglierlo, seguirlo e sostenerlo nella sua crescita.

MANUEL, nel mese di luglio 2022

Manuel è un bambino di 7 anni con ritardo psico motorio e difficoltà nel linguaggio, ma con grande capacità di instaurare relazioni affettive con gli adulti che si prendono cura di lui. Aspetta una famiglia affettuosa e disponibile insieme alla quale proseguire il suo percorso di miglioramento.

ELENA, nel mese di settembre 2022

Elena è una piccolina di 1 anno, con problemi permanenti di crescita e cardiologici, seppur non gravi. E’nata prematura e allo stato attuale presenta difficoltà all’apparato digerente, con necessità di essere alimentata tramite sondino. Gli ultimi accertamenti sanitari sono tuttavia incoraggianti e fanno sperare in una buona evoluzione del quadro clinico, specie se circondata da tenerezza e amore.

ELISA, ANDREA E LUCIA, nel mese di giugno 2022

3 fratellini piccoli cercano una famiglia giovane e dinamica che li accolga con affetto. Elisa, Andrea e Lucia vivono insieme fin dalla nascita, e oggi trascorrono le loro giornate accuditi dalle educatrici. I bambini godono di buona salute e sono in attesa di un ambiente caldo e familiare dove esprimere la loro vivacità.

ANNA, nel mese di novembre 2021

Anna è una bambina minuta di 5 anni e aspetta in comunità una mamma e un papà. Presenta una sindrome genetica rara per la quale sono in corso ulteriori approfondimenti. Allo stato attuale presenta: lievi dismorfismi facciali, un ritardo nello sviluppo psicofisico, lieve deficit cognitivo.
Ha un carattere determinato e tenace ed è curiosa, simpatica. Possiede una discreta competenza cognitiva, comunicativa e affettiva. Anna ha bisogno di un ambiente sereno, protettivo, accogliente con figure di riferimento stabili che possano accompagnarla a sviluppare ogni sua potenzialità.

MARGHERITA, nel mese di ottobre 2021

Margherita è una bimba molto piccola, dagli occhi scuri e vispi, nata a Luglio 2020. Dopo il parto ha riportato alcuni problemi di salute la cui evoluzione non è ad oggi prevedibile - vista anche la sua tenera età - ma si sa che nella sua crescita Margherita porterà con sé un ritardo cognitivo e epilessia. Sta crescendo, interagisce e risponde agli stimoli, ama molto essere coccolata ed è una bimba sorridente. E’ in attesa di genitori, fratelli e sorelle affettuosi e disponibili ad accoglierla, consapevoli delle sue difficoltà.

GIULIO, nel mese di ottobre 2021

Giulio è un bimbo tranquillo, di quasi due anni, con un importante ritardo psico–motorio: non riesce ancora ad alzarsi in piedi da solo, né a camminare autonomamente ed ha difficoltà di deglutizione. Il percorso riabilitativo di fisioterapia, unitamente alle cure e alle attenzioni quotidiane, gli consentiranno di migliorare.Giulio, talvolta, si esprime con urla per attirare l’attenzione, anche se trascorre spesso le giornate in silenzio. Percepisce la presenza dei bambini e degli adulti, anche se non sempre interagisce; Giulio ama il contatto fisico ma per breve tempo.

MARTA, nel mese di luglio 2021

Marta è una bella bambina, nata a gennaio 2020. A seguito di un parto complicato ha riportato alcuni problemi di salute, la cui evoluzione non è ad oggi prevedibile, vista anche la sua tenera età. La bimba sta crescendo, interagisce e risponde agli stimoli, ma dovrà proseguire le terapie ed i controlli consigliati e nel corso del suo sviluppo potrebbe manifestare difficoltà di salute e cognitive anche importanti. Marta è in attesa di una famiglia affettuosa, anche con figli, che sia disponibile ad accoglierla, consapevole del rischio sanitario che potrebbe compromettere la sua crescita.

MICHELE, nel mese di settembre 2020

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una Famiglia affettuosa ed accudente, con figli non troppo piccoli, in grado di accogliere Michele, un bel bambino di tre anni appena compiuti, con due grandi occhi azzurri e una crescita fisica regolare per la sua età.
Michele è un bambino vivace, curioso, bisognoso di stimoli a causa del ritardo psico-motorio che è presente anche in alcuni familiari.
E’ stato accolto nei primi giorni di vita da una famiglia affidataria numerosa, che ha saputo, finora, accompagnarlo e stimolarlo nella sua crescita.
E’ seguito con sedute di fisioterapia che gli hanno fatto raggiungere le prime tappe della deambulazione, non sa esprimersi con il linguaggio e per questo viene seguito anche da una logopedista. Dovrà proseguire terapie specialistiche intensive e continuative per permettere un potenziale recupero delle sue capacità.

ANGELO, nel mese di giugno 2020

E’ un bel bambino, nato a luglio 2019, con due grandi occhi vivaci, attento a tutto ciò che lo circonda, risponde agli stimoli esterni, viene alimentato con regolarità e presenta una crescita nella norma. Dai controlli sanitari è emersa una idrocefalia, ad oggi ben controllata, inoltre presenta spina bifida che comprometterà lo sviluppo motorio. Si cerca una famiglia affettuosa, anche con figli, che lo possa accogliere, seguire e sostenere nella sua crescita.

GIULIO e ANTONIO, nel mese di settembre 2019

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una sola famiglia adottiva per Giulio e Antonio, due fratelli di 4 anni e mezzo e 6 anni, che nonostante un passato di grave trascuratezza e degrado affettivo sono di bell’aspetto, sorridenti e allegri.

“Io, Antonio, sono il fratello maggiore e ho bisogno di routine stabili e tanto affetto. Grazie alla scuola dell’infanzia che frequento con un insegnante di sostegno, alla riabilitazione e alle cure della “casa dei bimbi” negli ultimi due anni e mezzo sono cresciuto sia nella mia intelligenza sia nel comportamento e ancor meglio potrò fare con una mamma e un papà. Ancora scarabocchio perché non tengo bene la matita nella mano, sono impacciato nei movimenti e fatico a capire i dettagli perché non riesco a mantenere a lungo la concentrazione su una cosa, però ora so cercare le cure dei grandi con meno provocazioni, ho una memoria formidabile e riesco a farmi capire benissimo. Sono un bambino molto curioso e chiedo spesso il “perché” delle cose anche più volte per avere l’attenzione dei grandi che devono essere con me affettuosi ma autorevoli. Io capisco molto bene i “no” e dopo qualche tentativo di fare a modo mio sono capace di ubbidire e di ricordarmi la regola. Per la notte mi addormento con una favola o una ninna nanna e mi sveglio raramente ma quando accade è sufficiente un abbraccio e un bacio per riaddormentarmi. Se sono agitato o in difficoltà, il racconto di storie di cui sono il protagonista mi aiuta a gestire le mie emozioni e così la descrizione di quello che sta per succedere non mi fa avere paura dei cambiamenti. I miei giochi preferiti sono le costruzioni e la cucina dei piccoli e mi piace ballare, andare a scuola e ancor di più nuotare e stare all’aria aperta, magari in compagnia di qualche animale con cui vado molto d’accordo. Da grande ho il sogno di fare il cuoco oppure il giardiniere ma in una situazione dove non avrò tante cose difficili da organizzare.”

“Io, Giulio, sono il fratello minore e voglio tanto bene ad Antonio che cerco durante la giornata e anche per addormentarmi. Antonio è il primo a conoscere le persone nuove mentre io sono inizialmente più timido ma poi dimostro curiosità e un’intelligenza vivace. Alla scuola riesco a fare tutto quello che fanno i miei compagni e seguo con piacere le cose che mi propongono. Mi piace fare domande e conoscere le cose e sono diventato molto bravo a parlare. Anche se so fare tante cose da solo come vestirmi, addormentarmi e mangiare, mi piace quando i grandi mi aiutano e ancora di più quando mi abbracciano nei momenti in cui mi arrabbio e piango perché non riesco sempre a esprimere le mie emozioni a parole. Anche a me piace nuotare, muovermi in bicicletta, giocare a calcio e stare all’area aperta e proprio come Antonio mangio tutto e dormo tranquillo. Aspettiamo dei genitori che ci accolgano insieme dedicandosi a noi con pazienza e amore anche con l’aiuto di amici, cugini, zii e nonni perché sappiamo di essere un bell’impegno ma siamo sicuri di poter dare anche tante soddisfazioni e altrettanto amore”

RENATO, nel mese di maggio 2019

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una famiglia accogliente anche con figli grandi disposta ad adottare Renato, un bel bambino con gli occhi neri di otto anni appena compiuti, dai capelli scuri e l’aria timida che non ha mai sperimentato un rapporto affettivo esclusivo, avendo vissuto in comunità negli ultimi anni dopo l’allontanamento da una situazione familiare di estrema trascuratezza e gravi maltrattamenti.
E’ un bambino molto affettuoso che cerca la relazione con l’adulto e con i bambini più piccoli di lui con cui riesce a sintonizzarsi meglio a causa della sua “immaturità”. Attualmente è seguito da servizi specialistici che lo aiutano, con opportune terapie, ad affrontare le sue difficoltà con un percorso in cui lui collabora in modo positivo.

MARCO, nel mese di marzo 2019

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una famiglia adottiva per Marco, bambino di dodici anni che si presenta: "Sono un bambino di colore molto affettuoso e coccolone, vorrei solo giocare, mangio molto volentieri di tutto, incluse le verdure ed amo il calcio. Sarò un po’ “bambino” anche da grande, forse. Ho la necessità del sostegno a scuola e vado in psicoterapia perché stavo male nella mia famiglia dove ho subito dei traumi. Soffro di un ritardo cognitivo medio, ora vivo in una casa-famiglia da ben cinque anni dove mamma e papà mi vogliono molto bene. Mamma si prende molta cura di me e della mia salute, con il papà gioco tanto. Con me c’è anche mia sorella minore che però sta per andare via, perché le hanno trovato una famiglia adottiva. Quando il Giudice me l’ha detto ero triste, ma poi ora va un po’ meglio. Anch’io vorrei la famiglia ! L’aspetto da tempo anche se so che le mie difficoltà stanno rallentando questa ricerca. Mi piacerebbe, mi farebbe molto bene se nella famiglia adottiva ci fossero dei fratelli maggiori ed anche un contesto famigliare allargato, perché la presenza di altri ragazzi mi stimolerebbe molto."

SIMONE, nel mese di maggio 2018

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una famiglia adottiva accogliente per Simone, un bel bambino di sei anni e mezzo che frequenta la prima elementare con insegnante di sostegno. E’ un bambino in buone condizioni fisiche adeguate alla sua età, vivace, socievole, di incarnato scuro, da accompagnare in un percorso di crescita con l’aiuto di terapie a lui necessarie. Per lui sarebbe desiderabile una famiglia serena, affettuosa e comprensiva, con figli già grandi, amanti delle attività sportive che lui predilige, in particolare l’atletica; ama molto gli animali ed i cani, appena possibile fa delle gite in bicicletta. Sarebbe opportuno che la famiglia potesse rivolgersi agevolmente ai servizi specialistici per le terapie ed i controlli sanitari, quando necessari, aiutandolo a superare le esperienze dolorose che ha, precedentemente, vissuto.

AMBRA, nel mese di marzo 2018

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una famiglia serena ed affettuosa anche con figli di età diverse disposta ad accogliere in adozione Ambra, una bambina di due anni con occhi grandi e capelli ricciuti neri. La bambina è sorridente, socievole, allegra ed affettuosa. Si impegna con l’aiuto della riabilitazione a superare le difficoltà della sua patologia congenita che ritarda lo sviluppo psicomotorio e riduce le capacità visive.

PAOLO, nel mese di marzo 2018

Il Tribunale per i Minorenni di Milano cerca una famiglia adottiva affettuosa ed accogliente per Paolo, bambino di sette anni tenero e bisognoso di affetto, attualmente in comunità per una sua precedente storia famigliare dolorosa. Il bambino è affetto da una malattia genetica che gli permetterà una crescita regolare con dei deficit somatici che potranno essere attenuati con interventi chirurgici. Paolo è socievole, giocoso, frequenta regolarmente la scuola elementare con un ritardo per difficoltà cognitive e di linguaggio.

LUIGI, nel mese di ottobre 2018

Luigi è un bambino di 11 anni con 1 fratello più grande che è già stato adottato. Per lui sarebbe ideale una famiglia accogliente e serena con figli già grandi. Luigi è un bambino con disturbi dell’attaccamento e con difficoltà a gestire le emozioni per precedenti esperienze famigliari traumatiche; ama molto l’attività sportiva frequentando con successo centri sportivi.